Richiedi assistenza

Call BullyingCanada ORA

Il nostro team di oltre 350 volontari altamente qualificati è qui solo per aiutare le persone come te. Basta prendere il telefono e comporre:

(877) 352-4497

e segui le istruzioni per accedere al team di supporto!

Non essere timido, siamo qui per te.

È davvero normale essere curiosi dei nostri servizi, ma ricorda che dobbiamo assicurarci di essere disponibili a servire chi ne ha bisogno.

Non sei sicuro di cosa dire? Non preoccuparti! I nostri amici virtuali sono amichevoli e ben addestrati: avvieranno la conversazione con alcune domande.

Preferisci SMS o e-mail?

Scrivici in qualsiasi momento! Basta inviare un messaggio SMS a:

(877) 352-4497

oppure puoi inviare un'e-mail al nostro team di supporto 24/7/365 all'indirizzo:

Cos'è il bullismo?

Cos'è il bullismo?

Cosa si può fare?

Molti bambini hanno una buona idea di cosa sia il bullismo perché lo vedono ogni giorno! Il bullismo si verifica quando qualcuno ferisce o spaventa un'altra persona di proposito e la persona vittima di bullismo ha difficoltà a difendersi. Quindi, tutti devono essere coinvolti per aiutare a fermarlo.
Il bullismo è sbagliato! È un comportamento che fa sentire la persona vittima di bullismo spaventata o a disagio. Ci sono molti modi in cui i giovani si bullizzano a vicenda, anche se in quel momento non se ne rendono conto.


Alcuni di questi includono:

  • Pugni, spinte e altri atti che feriscono fisicamente le persone
  • Diffondere brutte voci sulle persone
  • Tenere certe persone fuori da un gruppo
  • Prendere in giro le persone in modo meschino
  • Convincere alcune persone a "attaccare" con altre
  1. Bullismo verbale: insulti, sarcasmo, presa in giro, diffusione di voci, minacce, riferimenti negativi alla propria cultura, etnia, razza, religione, genere o orientamento sessuale, commenti sessuali indesiderati.
  2. Bullismo sociale: mobbing, capro espiatorio, esclusione di altri da un gruppo, umiliazione degli altri con gesti pubblici o graffiti volti a denigrare gli altri.
  3. Bullismo fisico: colpire, colpire, pizzicare, inseguire, spingere, costringere, distruggere o rubare oggetti, contatto sessuale indesiderato.
  4. Cyberbullismo: utilizzo di Internet o messaggi di testo per intimidire, sminuire, diffondere voci o prendere in giro qualcuno.

Il bullismo fa arrabbiare le persone. Può far sentire i bambini soli, infelici e spaventati. Può farli sentire insicuri e pensare che ci debba essere qualcosa che non va in loro. I bambini possono perdere fiducia in se stessi e potrebbero non voler più andare a scuola. Potrebbe persino farli ammalare.


Alcune persone pensano che il bullismo sia solo una parte della crescita e un modo per i giovani di imparare a difendersi. Ma il bullismo può avere conseguenze fisiche e psicologiche a lungo termine. Alcuni di questi includono:

  • Ritiro dalle attività familiari e scolastiche, voglia di essere lasciato solo.
  • Timidezza
  • Dolori di stomaco
  • Mal di testa
  • Attacchi di panico
  • Non riuscire a dormire
  • Dormire troppo
  • Essere esausto
  • Nightmares

Se il bullismo non viene fermato, danneggia anche gli astanti, così come la persona che maltratta gli altri. Gli astanti temono di poter essere la prossima vittima. Anche se si sentono male per la persona vittima di bullismo, evitano di farsi coinvolgere per proteggersi o perché non sono sicuri di cosa fare.


I bambini che imparano che possono farla franca con la violenza e l'aggressività continuano a farlo nell'età adulta. Hanno una maggiore possibilità di essere coinvolti in incontri aggressivi, molestie sessuali e comportamenti criminali più avanti nella vita.


Il bullismo può avere un effetto sull'apprendimento


Lo stress e l'ansia causati dal bullismo e dalle molestie possono rendere più difficile l'apprendimento per i bambini. Può causare difficoltà di concentrazione e diminuire la loro capacità di concentrazione, il che influisce sulla loro capacità di ricordare le cose che hanno imparato.


Il bullismo può portare a preoccupazioni più serie


Il bullismo è doloroso e umiliante e i bambini vittime di bullismo si sentono imbarazzati, maltrattati e vergognosi. Se il dolore non viene alleviato, il bullismo può anche portare a prendere in considerazione il suicidio o un comportamento violento.

In Canada, almeno 1 studente adolescente su 3 ha riferito di essere stato vittima di bullismo. Quasi la metà dei genitori canadesi ha riferito di avere un figlio vittima di bullismo. Gli studi hanno scoperto che il bullismo si verifica una volta ogni sette minuti nel parco giochi e una volta ogni 25 minuti in classe.


Nella maggior parte dei casi, il bullismo si interrompe entro 10 secondi quando i coetanei intervengono o non supportano il comportamento di bullismo.

Prima di tutto, ricorda che siamo qui per te 24/7/365. Chatta con noi dal vivo, inviaci un emailo chiamaci al numero 1-877-352-4497.

Detto questo, ecco alcune azioni concrete che puoi intraprendere:

Per le vittime:

  • Andarsene
  • Dillo a qualcuno di cui ti fidi: un insegnante, un allenatore, un consulente di orientamento, un genitore
  • Chiedere aiuto
  • Dì qualcosa di complimentoso al bullo per distrarlo/a
  • Resta in gruppo per evitare il confronto
  • Usa l'umorismo per depistare o entrare in contatto con il tuo bullo
  • Fai finta che il bullo non ti stia influenzando
  • Continua a ricordare a te stesso che sei una brava persona e che sei degno di rispetto

Per gli astanti:

Invece di ignorare un episodio di bullismo, prova:

  • Dillo a un insegnante, allenatore o consulente
  • Avvicinati o avvicinati alla vittima
  • Usa la tua voce - dì "stop"
  • Fai amicizia con la vittima
  • Portare la vittima lontano dalla situazione

Per i bulli:

  • Parla con un insegnante o un consulente
  • Pensa a come ti sentiresti se qualcuno ti maltrattasse
  • Considera i sentimenti della tua vittima: pensa prima di agire
  • Il Canada ha il nono tasso più alto di bullismo nella categoria dei 9enni su una scala di 13 paesi. [1]
  • Almeno 1 studente adolescente su 3 in Canada ha riferito di essere stato vittima di bullismo di recente. [2]
  • Tra i canadesi adulti, il 38% dei maschi e il 30% delle femmine ha riferito di aver subito episodi di bullismo occasionali o frequenti durante gli anni scolastici. [3]
  • Il 47% dei genitori canadesi riferisce di avere un figlio vittima di bullismo. [4]
  • Qualsiasi partecipazione al bullismo aumenta il rischio di idee suicide nei giovani. [5]
  • Il tasso di discriminazione riscontrato tra gli studenti che si identificano come Lesbiche, Gay, Bisessuali, Trans-identificati, Due spiriti, Queer o Interrogatori (LGBTQ) è tre volte superiore rispetto ai giovani eterosessuali. [4]
  • Le ragazze hanno maggiori probabilità di essere vittime di bullismo su Internet rispetto ai ragazzi. [6]
  • Il 7% degli utenti Internet adulti in Canada, di età pari o superiore a 18 anni, ha dichiarato di essere stato vittima di cyberbullismo ad un certo punto della propria vita. [7]
  • La forma più comune di cyberbullismo riguarda la ricezione di e-mail o messaggi istantanei minacciosi o aggressivi, segnalata dal 73% delle vittime. [6]
  • Il 40% dei lavoratori canadesi subisce atti di bullismo su base settimanale. [7]
  1. Canadian Council on Learning - Bullismo in Canada: come l'intimidazione influisce sull'apprendimento
  2. Molcho M., Craig W., Due P., Pickett W., Harel-fisch Y., Overpeck, M. e HBSC Bullying Writing Group. Tendenze temporali transnazionali nel comportamento di bullismo 1994-2006: risultati dall'Europa e dal Nord America. Giornale internazionale di sanità pubblica. 2009, 54 (S2): 225-234
  3. Kim YS e leventhal B. Bullismo e suicidio. Una recensione. Rivista internazionale di medicina e salute dell'adolescenza. 2008, 20 (2): 133-154
  4. Bully Free Alberta – Bullismo omofobico
  5. Statistics Canada – Cyberbullismo e adescamento di bambini e giovani
  6. Statistics Canada – Vittimizzazione di Internet autodichiarata in Canada
  7. Lee RT e Brotheridge CM "Quando la preda diventa predatoria: il bullismo sul posto di lavoro come predittore di controaggressione / bullismo, coping e benessere". European Journal of Work and Organizational Psychology. 2006, 00 (0): 1-26
    FONTE

Mito n. 1 - "I bambini devono imparare a difendersi da soli".
Realtà – I bambini che trovano il coraggio di lamentarsi di essere stati vittime di bullismo dicono che hanno provato e non possono far fronte alla situazione da soli. Tratta le loro lamentele come una richiesta di aiuto. Oltre a offrire supporto, può essere utile fornire ai bambini una formazione sulla risoluzione dei problemi e sull'assertività per assisterli nell'affrontare situazioni difficili.


Mito n. 2 - "I bambini dovrebbero contrattaccare, solo più forte".
Realtà – Ciò potrebbe causare gravi danni. Le persone prepotenti sono spesso più grandi e più potenti delle loro vittime. Questo dà anche ai bambini l'idea che la violenza sia un modo legittimo per risolvere i problemi. I bambini imparano a fare il prepotente osservando gli adulti usare il loro potere per l'aggressività. Gli adulti hanno l'opportunità di dare il buon esempio insegnando ai bambini come risolvere i problemi usando il loro potere in modi appropriati.


Mito n. 3 – "Costruisce il carattere".
Realtà – I bambini che subiscono ripetutamente atti di bullismo, hanno una bassa autostima e non si fidano degli altri. Il bullismo danneggia il concetto di sé di una persona.


Mito n. 4 - "Bastone e pietre possono romperti le ossa, ma le parole non possono mai farti del male".
Realtà: le cicatrici lasciate dagli insulti possono durare una vita.


Mito n. 5 – “Questo non è bullismo. Stanno solo prendendo in giro.”
Realtà: le provocazioni viziose fanno male e dovrebbero essere fermate.


Mito n. 6 - "Ci sono sempre stati bulli e sempre ci saranno".
Realtà – Lavorando insieme come genitori, insegnanti e studenti abbiamo il potere di cambiare le cose e creare un futuro migliore per i nostri figli. Come un'esperta di spicco, Shelley Hymel, afferma: "Ci vuole un'intera nazione per cambiare una cultura". Lavoriamo insieme per cambiare l'atteggiamento nei confronti del bullismo. Dopotutto, il bullismo non è una questione di disciplina, è un momento di insegnamento.


Mito n. 7 - "I bambini saranno bambini".
Realtà – Il bullismo è un comportamento appreso. I bambini possono imitare un comportamento aggressivo che hanno visto in televisione, al cinema oa casa. La ricerca mostra che il 93% dei videogiochi premia i comportamenti violenti. Ulteriori risultati mostrano che il 25% dei ragazzi di età compresa tra 12 e 17 anni visita regolarmente siti Internet gori e odiati, ma che le lezioni di alfabetizzazione mediatica hanno ridotto la visione della violenza da parte dei ragazzi, così come i loro atti di violenza nel parco giochi. È importante che gli adulti discutono con i giovani della violenza nei media, in modo che possano imparare a tenerla nel contesto. È necessario concentrarsi sul cambiamento dell'atteggiamento nei confronti della violenza.

Fonte: Governo di Alberta

Se sei interessato a fare volontariato con BullyingCanada, puoi saperne di più sul nostro Mettiti in gioco e Diventa un volontario pagine.

Siamo sempre alla ricerca di persone entusiaste, motivate e dedicate che ci aiutino a impedire che i giovani vulnerabili siano vittime di bullismo.

 

en English
X
Salta al contenuto